Busforfun

Regolamento Parcheggio

ACCESSO GIORNALIERO AL PARCHEGGIO/ DAILY ACCESS TO PARKING

Il parcheggio non è custodito / The car park is not supervised.

Il prezzo del presente biglietto è il corrispettivo per la sola occupazione del suolo nello spazio recintato, pertanto decliniamo ogni responsabilità per eventuali furti o danni che i veicoli dovessero subire.

The price of this ticket only covers the occupation of the marked-off parking place. In as much, decline any and all liability for any theft or damage affecting parked vehicles.

REGOLAMENTO DEL PARCHEGGIO

 

ART. 1. Oggetto

Il presente regolamento disciplina le modalità d’uso e la gestione dell’attività dei parcheggi coperti e non coperti in gestione della BUSFORFUN.COM S.r.l. (da or ATI), ovvero quelli commercializzati da Busforfun.com srl che saranno svolte secondo quanto di seguito previsto e alle quali anche gli utenti dovranno attenersi.

 

ART. 2. Accettazione

Acquistando on-line, oppure ritirando il ticket all’ingresso ovvero con il semplice atto di consegnare il veicolo agli operatori del parcheggio, l’utente accetta integralmente tutte le condizioni stabilite nel presente regolamento, copia del quale, a cura del gestore, è affissa all’entrata del parcheggio.

 

ART. 3. Tariffe

Il parcheggio viene gestito con sosta a pagamento e rimarrà aperto, secondo gli orari esposti all’ingresso. Le tariffe di pagamento sono stabilite dalla ATI, comunicate all’Ufficio comunale competente e sono esposte presso la cassa del parcheggio.

 

ART. 4. Pagamento

Il pagamento del servizio avviene esclusivamente a mezzo di contanti, bancomat e principali circuiti di carte di credito anticipatamente. Non si accettano altri titoli di credito. Il personale addetto al servizio non è autorizzato a ricevere somme di denaro, a titolo di pagamento, diverse da quelle previste dal tariffario. Lo smarrimento del ticket di accesso al parcheggio, comporta il pagamento della tariffa oraria/giornaliera di sosta calcolata a partire dall’orario di ingresso presunto. E’ espressamente previsto il diritto di ritenzione a favore del gestore. Conseguentemente, potrà essere legittimamente impedito il ritiro dell’autovettura fino a quando non sarà stato integralmente corrisposto dall’utente il corrispettivo previsto per il servizio erogato. Non sono previsti sconti, riduzioni o credito.

 

ART. 5. Orario

L’utilizzo del parcheggio è sottoposto ad orario di apertura e chiusura. Gli orari sono esposti al pubblico. Il servizio potrà restare sospeso in caso di assoluta necessità per lavori o per casi di forza maggiore o per manifestazioni varie anche non autorizzate o per avverse condizioni meteorologiche.

 

ART. 6. Obblighi degli utenti.

Gli utenti sono tenuti a:

–  all’osservanza di tutte le norme che regolano il servizio;

-stampare il Ticket-Codice a barre-QR attestante il momento temporale d’ingresso;

– seguire il senso di circolazione indicato nella segnaletica e tenere velocità non superiore al passo d’uomo;

–  i veicoli in ingresso e in uscita sono tenuti alla massima cautela verso i pedoni e gli altri mezzi;

– lasciare il veicolo con il freno di stazionamento inserito, col motore spento, senza le chiavi inserite nel quadro e deve adottare tutte le cautele necessarie per la sicurezza delle cose proprie e di terzi;

– il posteggio definitivo della vettura sarà effettuato esclusivamente dal personale della ATI;

– allo scopo di evitare danni a cose o persone, tutte le manovre dovranno essere eseguite con cautela.

 

ART. 7. Obblighi degli abbonati.

NON PREVISTO

 

ART. 8. Principali Divieti.

Agli utenti è vietato:

– per ragioni di sicurezza, fumare all’interno dell’area di parcheggio, anche negli spazi aperti, senza eccezioni;

– sostare, senza necessità, nel parcheggio con il motore acceso;

-portare sostanze infiammabili ed esplosive o comunque pericolose nel parcheggio, incluse le armi da fuoco, le munizioni ed i materiali esplodenti;

– effettuare qualsiasi travaso di carburante nell’interno del parcheggio;

-usare i fari abbaglianti all’interno del parcheggio;

– utilizzare i segnalatori acustici a meno d’imminente pericolo;

– sostare con l’automezzo lungo le corsie di scorrimento;

– effettuare o far effettuare da altri la pulizia dell’automezzo all’interno del parcheggio;

– sversare sul pavimento o terreno o negli scarichi acqua, olio od ogni altro materiale che possa sporcare e/o danneggiare nonché inquinare l’ambiente;

– introdurre veicoli alimentati a Metano o GPL all’interno del parcheggio coperto;

– circolare a piedi liberamente all’interno del parcheggio senza essere accompagnati da un delegato della ATI;

-rimuovere o danneggiare i presidi antincendio ed antinfortunistici o in ogni modo ingombrare le aree circostanti ad essi;

– occupare con veicoli o materiali ingombranti le uscite d’emergenza;

– prelevare acqua dagli idranti antincendio;

-accendere fiamme libere.

 

ART. 9. Limiti di utilizzo del parcheggio.

I veicoli lasciati in sosta e non coperti dal pagamento e quelli in sosta in modo da intralciare la circolazione agli altri veicoli ovvero quelli lasciati in sosta oltre il termine del periodo acquistato, saranno rimossi coattivamente senza preavviso alcuno; le relative spese faranno carico al depositante che, in mancanza, riconosce il diritto di ritenzione del veicolo.

 

ART. 10. Obblighi della ATI

L’ATI è tenuta, nell’attività qui disciplinata a mantenere a proprie cura e spese, in buono stato di efficienza, la segnaletica sia interna che esterna del parcheggio, nonché gli impianti tutti, compresi i dispositivi di sicurezza, di segnaletica e di controllo, a curare che i parcheggi siano conservati puliti e decorosi.

 

ART. 11. Limitazione di responsabilità della ATI

Il parcheggio è incustodito ma presidiato durante gli orari di servizio. L’ATI non risponde di danni dovuti a furti, incidenti, investimenti e ammaccature provocati dagli utenti o da terzi all’interno del parcheggio, il diritto al risarcimento sarà esercitato dal danneggiato nei diretti confronti dell’utente che lo ha causato, restando esclusa ogni responsabilità a carico del gestore del parcheggio, salvo l’ipotesi di colpa o di dolo dei suoi addetti. L’ATI non risponde, in nessuna circostanza, degli oggetti lasciati incustoditi nelle autovetture e dei danni presunti all’interno dei veicoli su tappezzerie, accessori, cristalli, guarnizioni, serrature ed ogni oggetto contenuto all’interno del veicolo. Inoltre, non risponde di eventuali danni alla vettura provocati da incendi, da esaltazioni di piazza, tumulti, sommosse, atti vandalici, eventi atmosferici quali grandine, pioggia e neve e di qualunque altra eccezionalità, inclusa la scarica elettrica atmosferica, atto terroristico e scissione dell’atomo.

 

ART. 12. Privacy

Tutta l’area di parcheggio gestita dalla ATI potrebbe essere sottoposta a videoregistrazione continua, la registrazione è effettuata dalla ATI per fini di protezione delle cose e del patrimonio della ATI , in accordo con l’art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (d. lgs. n. 196/2003 e successive modificazioni ed integrazioni).

 

ART. 13. Controversie

Qualsiasi controversia dovesse insorgere in merito all’interpretazione e/o esecuzione del presente regolamento, tra la ATI e gli utenti del parcheggio, sarà risolta da un Collegio Arbitrale che deciderà in maniera rituale, secondo le previsioni del c.p.c. . Il Collegio Arbitrale sarà costituito da un membro designato da ciascuna parte ed un terzo, che fungerà da Presidente, indicato dai primi due arbitri. In caso di disaccordo sarà nominato dal Presidente del Tribunale di Venezia su richiesta della parte più diligente.

 

ART. 14. Entrata in vigore

Il presente regolamento entra in vigore il 01maggio 2017. Il presente regolamento potrà subire variazioni, senza alcun preavviso agli utenti, a seguito di regolare comunicazione della Direzione della ATI all’Ufficio comunale competente e seguente esposizione presso l'ingresso del parcheggio.